Come e Quando Utilizzare il Rossetto Scuro

Il rossetto scuro, quello che ruota intorno alle tonalità prugna, viola o bordeaux, per intenderci, sta avendo un momento di grande popolarità.
Risulta essere un tipo di rossetto che ha una vita per così dire ‘ciclica’: torna in voga e poi sparisce a seconda delle stagioni, perché considerato troppo estremo per essere usato regolarmente, ma in realtà se dosato e se abbinato alla giusta acconciatura e ad abiti adeguati, non è poi così difficile da giustificare.

DA USARE CON CAUTELA
Ha dominato passerelle e red carpet dell’ultima parte del 2013, non è quindi da escludere che verrà ancora utilizzato nella prima parte di quest’anno. Colori come vino o porpora hanno un effetto eccezionale sulle pelli scure, anche di giorno, ma se avete la pelle molto chiara il consiglio è di utilizzare questi toni così intensi solo per la sera, potrebbero non avere l’effetto che sperate se li indossate in ufficio.

MINIMAL SUGLI OCCHI
Il trucco principale è di rimanere più minimali possibile sugli occhi, delineandone la forma ma tenendoli sottili e utilizzando colori neutri, in modo che l’attenzione si concentri sulle labbra.
Rihanna, ad esempio, usa rossetti in stile Goth ma tiene il resto del make-up estremamente neutro arrivando a schiarire le sopracciglia, per isolare di più l’effetto delle labbra.
Non è necessariamente un errore accentuare le ciglia, invece. L’occhio non risulterà particolarmente ingrandito ma sicuramente più curato.

PER IL ROSSETTO CI AIUTA LA MATITA
Sicuramente, nonostante sembrino essere passate di moda, le matite da labbra tornano essenziali nel momento in cui scegliamo di usare un rossetto scuro. Avremo maggior controllo nel disegno dei contorni e correremo meno il rischio di commettere un errore. Come potete immaginare, un errore fatto con un colore così intenso è praticamente impossibile da “recuperare”.
Risulta essere importante distinguere quello che si chiama ‘sottotono’ del rossetto, ovvero quell’aura specifica del colore che lo distingue da freddo o caldo anche se, essendo molto scuri, potrebbero essere facilmente confusi. In linea generale, i colori con ‘sottotono’ freddo sono quelli che funzionano meglio con pelli chiare e neutre, mentre i rossetti con sottotono giallo, oro, sono quelli più giusti per chi ha una pelle naturalmente più scura.

UN OCCHIO ALL’OUTFIT
Anche l’abbigliamento dev’essere considerato attentamente per indossare un dark lipstick. Sulle passerelle è stato quasi sempre accostato al nero assoluto, ma in realtà la condizione essenziale è che lo si unisca a colori neutri e uniformi. Vietato mettere leggins arcobaleno per intendersi.
Il sapore classico, un po’ vecchia Hollywood, che un dark lipstick naturalmente suggerisce, si accosta bene con un abbigliamento classico e con delle soluzioni lineari per l’acconciatura.
Per questo molte star hanno scelto di utilizzarlo portando i capelli raccolti in modo uniforme e praticamente mai con acconciature bizzarre o ribelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *